RECYCLIX® DIVENTA UN MARCHIO


Nel mese di novembre, Recyclix è diventato ufficialmente un marchio registrato, dopo la registrazione al EUIPO.
Con la stagione delle vacanze, Recyclix è lieta di concludere l'anno 2016 con una buona notizia. Il marchio dell'azienda è ormai confermato, un marchio ufficiale registrato presso l'Ufficio europeo dell'Unione della proprietà intellettuale, il che significa che il nome e il logo è il bene più prezioso e riconoscibile della società, è ora completamente protetti dalla legge. La registrazione è un ulteriore prova della validità e dell'esclusività di Recyclix ™.
Su numerose richieste, un aggiornamento del sistema è stato implementato per assicurare che gli utenti vendano i loro granuli con la massima redditività possibile. Pertanto, l'opzione "Sell" è abilitata solo quando la quota di fatturato sell raggiunge il 33,33%. Tuttavia, qualora l'utente decida di vendere i loro granuli prima di raggiungere il 33,33% ,quota di fatturato la vendita. L'opzione "vendere" può essere facilmente attivata da una mail di richiesta a Recyclix supporto.
Dopo il successo di Basilea Solidi Expo 2016, Recyclix sta ora dirigendosi verso gli 
Emirati Arabi Uniti per partecipare alla mostra EcoWaste http://ecowaste.ae , 
una parte di Abu Dhabi Sustainability Week 2017, 16-19 gennaio, presso il 
National di Abu Dhabi Exhibition center.
Recyclix MENA ufficiale di sviluppo del business, ha dichiarato:
"La Mostra di Abu Dhabi EcoWaste è il principale evento internazionale incentrato sulla promozione e gestione sostenibile dei rifiuti e di vedere i rifiuti come una risorsa economica preziosa. Essere parte di un evento di alto livello, rende Recyclix orgogliosi di lavorare mano nella mano, non solo con i partner europei, ma anche con gli esperti globali e decisori chiave, trovare nuove opportunità di eco-business in Medio Oriente e Nord Africa ".

PROBLEMA CONSOB

Per quanto riguarda la questione CONSOB, e la recente decisione da essi rilasciata, vorremmo aggiornarvi sulla situazione:
La decisione che è stata presa dalla Consob, attraverso l'organo amministrativo "TAR Lazio" nel tempo e nei modi previsti dalla legge italiana in materia.
Con i nostri consulenti legali, si è deciso di non opporsi alla misura provvisoria, ma a quella finale, atteso e ricevuto in questi giorni, per una serie di motivi; cioè non rispondere ad un problema temporaneo, ma di affrontare la questione discutendo posti punti finali dell organo di controllo, avere tutti i documenti necessari per dimostrare l'effettivo funzionamento della nostra holding in Europa, e infine (ma non per ordine di importanza),  completare l'acquisto del nostro primo stabilimento italiano per dimostrare la nostra volontà di lavorare in una base reale e continua per i nostri clienti nel territorio italiano.
A cura del:  Goldweb Team Revolution 

Nessun commento:

Posta un commento