Prigione per i fondatori della truffa Unetenet


 Untenet, un equivalente virtuale di un moneta da un dollaro,  si è rivelato essere uno schema a piramide monumentale,  i co-fondatori sono da Mercoledì in carcere. José Manuel Marquez e Pilar Ramirez Sanchez Otero sono stati consegnati questa settimana e il giudice della Corte Nazionale di Juan Pablo González, ha decretato la carcerazione provvisoria della coppia nel timore che la  potrebbe fuggire o distruggere le prove. Il giudice  attesta a 50.000 vittime della truffa, condotta da El Pais, con Ramirez e Otero "stanziati" 28 milioni di euro.


La polizia ha arrestato lo scorso luglio 20 leader Unetenet, ma tra loro non c erano i due capi della presunta truffa. Otero e Ramirez hanno deciso di dare un paio di giorni  e il Mercoledì 21 ottobre hanno testimoniato davanti al giudice del caso, quest ultimo ha deciso dopo l'interrogatorio, d inviarli direttamente in prigione. Anche se il giudice ha ammesso che il fatto che si è offerto volontario riduce il rischio di perdite, egli ritiene che dato "la gravità dei fatti e l'elevata quantità di fondi truffati" potrebbero tentare di fuggire di nuovo o  cancellare le prove, e che la ricerca sul patrimonio dei leader del complotto non è ancora finita. 

Firmato un decreto di carcerazione provvisoria e il giudice racconta come migliaia di investitori invocano dal 2013 sul regime di assunzione di ricchezza messo a punto dalla coppia da una società denominata United Business Online Ltd con sede nel paradiso fiscale di San Vicente e Grenadine, dove sono stati trasferiti  fondi a Malta,  Romania e  Lettonia. 
Questa società ha numerose filiali, tra cui Union Business Online SL, con sede a Rincon de la Victoria (Málaga), il cui nome commerciale è Unetenet. "L'attività principale della società è la realizzazione di pubblicità in modo di ottenere soldi facili come la loro particolare filosofia di business e di marketing per attirare i piccoli investitori con la promessa di moltiplicare i vostri risparmi spendere solo pochi minuti al giorno, lavorando da casa, senza spostamenti e non raggiungibile con qualsiasi altra prestazione di lavoro ", dice il giudice.

L'attività di acquisizione di massadi  vittime clienti è iniziata nell'agosto 2012. Fu da allora che, secondo il giudice, i leader del tessuto contatto intermediari,  registrano video e partecipano ad eventi e briefing con l'obiettivo di divulgare Unetenet. I ricercatori ritengono che questi intermediari sapevano fin dall'inizio che avrebbero partecipato ad una frode e avvertono che molti di loro avevano già partecipato ad altri schemi piramidali.

I clienti sono stati invitati ad  acquistare diversi pacchetti che offrivano la pubblicità on-line di Unetenet e cominciare cosi a generare reddito. "profitti in proporzione al pacchetto e affiliazione che  in precedenza la vittima doveva comprare con i propri soldi", dice il giudice. Nei colloqui, l'azienda ha promesso che, con un investimento di $ 18.000 (16.330 euro) potrebbe guadagnare $ 67,0000 (60.800 euro). Tutto questo ripartito proporzionalmente 48 paga settimanale di 1.300 $ (1.179 euro). Il cliente deve pagare solo 59,95 euro al mese. "Gli annunci pubblicitari che ogni cliente dovrebbe fare sui social network sono a marchio Unetenet, ma non c'è un prodotto, un servizio informatico o un target pubblicitario tangibile, salvo lo stesso  marchio Unetenet ".

Il reato di frode avviene in due fasi. Il primo è "il momento di adesione di reclutamento / vittime" attratti dai benefici d introduzione rapida in cambio di annunci della società su Internet. La seconda fase, presumibilmente, si verifica quando si decide di cambiare Union Business Online "unilateralmente" e le condizioni di tutti i contratti, pagando i benefici di valuta virtuale inventata (Unetes) da Pilar Ramirez e Jose Manuel Otero. La coppia è anche responsabile, secondo il giudice,  il diffondere tra i clienti / vittime l indurre ad attrarre nuovi investitori  vendendo la nuova moneta "al prezzo che ritengono più appropriato."

Anche se il giudice  attesta a 28 milioni di euro la stima dei soldi  "appropriati" dai fondatori di Unetenet, fonti della società hanno raggiunto i 50 milioni,  cresciuti in una dozzina di paesi. La truffa sarebbe  ispirata a Sergei Mavrodi, un visionario russo che negli anni '90, ha sostenuto  la rovina di migliaia di piccoli risparmiatori con una colossale piramide finanziaria MMM .

Fonte: elpais.com

Nessun commento:

Posta un commento